lunedì 25 luglio 2016

Tatting: how to make Josephine Knot - Chiacchierino: come fare il Nodo Giuseppina

Josephine knot (JK) is a beautiful type of tatting elements. It's an ornament very easy to make: indeed, how you can see in this photo it is not other that a small ring made with only the first part of the double stitches. It is generally written in the pattern instructions with the number of stitches followed by the abbreviation s (stitch) or ss (single stitch). Can be inserted between two rings as in this example, or between two chains as in the case of the pattern that I designed to make a flower by slightly pointed petals and that you can find by clicking here. Also it can be used to decorate the chains in place of normal picots and to be made with a variable number of stitches, as long as each ring is small in size. Unlike picots, the JK can not serve as a connecting element because it is completely closed, so if you need to connect a ring or chain, you can work two JK and use the space between them to perform the joining (see photo). In my example, each of two JK is made with 3n and, in addition to allowing the union of a ring or chain, is a bridge element between two rings.

Il Nodo Giuseppina (NG) è un elemento ornamentale del chiacchierino molto bello e veramente facile da realizzare: come potete vedere in questa foto, non è altro che un piccolo anello fatto utilizzando solamente la prima parte del nodino doppio. Generalmente viene indicato nelle istruzioni con il numero di nodi seguito dall'abbreviazione n (nodino). Può essere inserito tra due anelli come in questo esempio, o tra due archi come nel caso dello schema che ho disegnato per realizzare un fiore dai petali leggermente appuntiti e che potere trovare cliccando qui. Può, inoltre, essere utlizzato per decorare gli archi al posto dei normali picot ed essere fatto con un numero variabile di nodi, purchè ogni anello risulti di piccole dimensioni. Al contrario dei picot non può fungere da elemento d'unione perchè è completamente chiuso, perciò se avete la necessità di agganciarvi un anello o un arco, potete lavorare due NG e usare lo spazio tra di loro per eseguire l'unione (vedi foto). Nel mio esempio ciascuno dei due NG è di 3n e, oltre a permettere l'unione di un anello o un arco, fungono da ponte tra i due anelli.

The first part of double stitches can also be used to make a normal chain worked with two shuttles. In this case the effect will be very beautiful because the segment made with this type of stitch will begin to twist. In order to obtain the same result that you can see in this photo, make 10s at least, then push the stitches back: this action will allow to the segment just worked to twist. Repeat up to reach the desired length. 

La prima parte del nodino doppio può anche essere usata per fare un normale arco lavorato con due navette. In questo caso l'effetto sarà molto bello perchè il segmento realizzato con questo tipo di punto tenderà a girare. Al fine di ottenere lo stesso risultato che vedete nella foto, lavorate almeno 10n, dopodiché spingete indietro i nodini: questa azione permetterà al segmento appena lavorato di girare. Ripetete fino a raggiungere la lunghezza dediderata.